Via C. A. Dalla Chiesa, 16 - 95036 Randazzo (CT) - P.IVA: 04233620873 3714444418 Lun-Ven: 9.30 - 12.30; 16.30 - 19.30 / Sab. Dom. Chiuso

Bando Inail: domande e risposte su come ottenere i contributi

bando-inail-domande-frequenti-su-come-ottenere-i-contributi
Data
11 dicembre 2019
Inserito da
Studio Caggegi&Mazzeo
Categoria
Finanza Agevolata

a cura del Dott. Emanuele Caggegi

Tutte le risposte alle domande su come ottenere il contributo a fondo perduto Inail del 65%

Ogni anno l'Inail (Istituto Nazionale per l'Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro), al fine di migliorare il livello di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, mette in palio a favore di tutte le imprese, dei contributi economici per l'acquisto di attrezzature, impianti e macchinari che realizzino proprio tale scopo.

Se vuoi sapere come funziona il bando Isi Inail clicca qui.

La consistenza degli aiuti è significativa, infatti viene concesso a ciascuna impresa idonea, un contributo a fondo perduto pari al 65% delle spese sostenute e previa la verifica di certi requisiti nonché il superamento del famigerato click day. 

La conoscenza delle modalità, delle tempistiche e della strategia da seguire fanno la differenza tra l'ottenimento o meno di questo importante contributo. 

Proponiamo di seguito 10 domande frequenti circa il bando Isi Inail con relative risposte che aiuteranno la tua impresa ad ottenere il contributo a fondo perduto del 65% per gli investimenti effettuati nell'ottica del miglioramento della sicurezza sul lavoro.
 


 
Indice:
1. Quanto tempo passa prima che posso riscuotere i soldi del contributo a fondo perduto Inail?

2. I soldi li devo anticipare prima e poi chiedo il rimborso, oppure posso richiedere un anticipo sul contributo?
3. Posso cambiare il modello dell'attrezzatura o il fornitore rispetto a quello che avevo inserito nel preventivo?
4. Cosa succede se spendo meno rispetto a quanto indicato nel preventivo?
5. Cosa succede se spendo di più rispetto a quanto indicato nel preventivo?
6. Se mi danno solo una parte del contributo, come faccio a pagare il resto?
7. Quando potrò comprare il macchinario? E se nel frattempo il lavoro dell'impresa diminuisce? Le rate da pagare aumentano? E se non mi viene concesso il contributo?
8. Posso comprare con il leasing?
9. Quali sono le probabilità di ricevere il contributo a fondo perduto Inail? Quante pratiche vanno a buon fine?​​​​​​​
10. Quanto costa e come è possibile gestire questa pratica di finanziamento a distanza?​​​​​​​


1. Quanto tempo passa prima che posso riscuotere i soldi del contributo a fondo perduto Inail?

Appena approvato il contributo a fondo perduto, l'Inail concede 30 giorni di tempo per presentare la documentazione integrativa, tra cui la perizia di un tecnico abilitato che spiega esattamente quali sono le caratteristiche del nuovo investimento e le migliorie apportate rispetto ai mezzi o attrezzature già in possesso dell'azienda.

Nei successivi 90 giorni l'Inail valuta che tutta la documentazione ricevuta sia regolare ed idonea a migliorare il livello di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Negli ultimi 60 giorni arriva la risposta dell'ufficio che, qualora positiva, autorizza l'impresa ad avviare la fase della rendicontazione, ossia la riscossione vera e propria del contributo spettante, il cui investimento deve concludersi entro un anno dall'approvazione.


2. I soldi li devo anticipare prima e poi chiedo il rimborso, oppure posso richiedere un anticipo sul contributo?

E' possibile richiedere un anticipo pari alla metà del contributo, solo se l'importo del contributo supera i 30.000 euro e previa fideiussione bancaria o assicurativa irrevocabile, incondizionata ed escutibile a prima richiesta a favore dell'Inail.
 

Ad esempio, se devi acquistare una macchina sollevatrice (muletto) che costa 50.000 euro, posto che il contributo del 65% che erogherà l'Inail sarà pari a 32.500 euro, quindi superiore a 30.000 euro, in questo caso è possibile richiedere l'anticipo di 16.250 euro, cioè la metà del contributo che ti verrà concesso e che puoi già utilizzare per pagare l'acconto al fornitore.

Entro 60 giorni, sul conto corrente dell'impresa verrà accreditato il primo bonifico.
 
Attenzione: non è possibile richiedere l'anticipazione del finanziamento nel caso di noleggio con patto di acquisto. 


3. Posso cambiare il modello dell'attrezzatura o il fornitore rispetto a quello che avevo inserito nel preventivo?

La risposta è si, è possibile cambiare macchinario, attrezzature o fornitore rispetto a quanto allegato nel primo preventivo già comunicato all'Inail, purché il nuovo bene svolga sempre la stessa funzione.


4. Cosa succede se spendo meno rispetto a quanto indicato nel preventivo?

Se ad esempio riesci ad ottenere uno sconto dal fornitore tale da farti spendere meno per l'acquisto di quel macchinario, chiaramente il contributo a fondo perduto sarà calcolato sull'ultimo prezzo applicato dal fornitore, e quindi in questo caso su un importo inferiore rispetto a quello originario. 


5. Cosa succede se spendo di più rispetto a quanto indicato nel preventivo?

Di contro, se invece prevedi di spendere più del previsto per realizzare l'investimento, il contributo a fondo perduto rimarrà lo stesso, non diminuirà e neppure aumenterà. L'ufficio farà riferimento all'importo già assegnato.


6. Se mi danno solo una parte del contributo, come faccio a pagare il resto?

In realtà questa è una situazione che non può accadere, perché il contributo una volta assegnato è di quell'importo. Approvato il contributo, l'impresa ha il diritto di ricevere quei soldi. O tutto o niente. Già dalla prima graduatoria si evince chi riceve il contributo e chi no. Poi, la graduatoria definitiva sancirà gli assegnatari effettivi del contributo.


7. Quando potrò comprare il macchinario? E se nel frattempo il lavoro dell'impresa diminuisce? Le rate da pagare aumentano? E se non mi viene concesso il contributo?

Anche questo è un caso che non può accadere se si seguono i giusti consigli, perché l'impresa non avvierà l'investimento e non sosterrà alcun costo iniziale se prima non sarà sicura di ricevere il contributo a fondo perduto.

Quindi solo dopo la pubblicazione della graduatoria definitiva e verificata la regolarità di tutti i documenti da parte dell'Inail, l'impresa si muoverà per realizzare l'investimento.


8. Posso comprare con il leasing?

No, non sono ammesse a finanziamento le spese relative ad acquisizioni tramite locazione finanziaria (leasing) ad eccezione del noleggio con patto di acquisto esclusivamente previsto per i progetti per micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria di prodotti agricoli di cui all’Asse 5 del bando Isi Inail.


9. Quali sono le probabilità di ricevere il contributo a fondo perduto Inail? Quante pratiche vanno a buon fine?

Dipende dalla strategia adottata dallo Studio che istruisce la pratica di finanziamento, infatti, a fronte di circa 370 milioni di euro messi a disposizione ogni anno dall'Inail, suddivisi in 5 Assi di finanziamento, differenziati in base alle imprese destinatarie, su circa 17.000 domande inviate, solo chi riesce a superare il fatidico click day si aggiudica questo significativo contributo.

Seppur non meritocratico, il meccanismo del click day, dove vince chi è più veloce a digitare, è una fase obbligatoria per poter distribuire le risorse alle prime imprese che risultano idonee su migliaia di partecipanti.

Clicca qui per scaricare l'elenco definitivo in ordine cronologico delle imprese partecipanti all'ultimo click day.


10. Quanto costa e come è possibile gestire questa pratica di finanziamento a distanza?

Il nostro Studio Caggegi&Mazzeo insieme ai partner con cui collabora è in grado di istruire la tua pratica di finanziamento anche a distanza. Inoltre ci preoccupiamo di adottare la migliore strategia per farti superare il click day nel minor tempo possibile e farti ottenere il contributo.

La trasmissione della documentazione avviene totalmente online.

Non occorre alcuna presenza fisica in azienda, tranne per quanto riguarda l'asseverazione del tecnico che redige il tuo documento di valutazione dei rischi, aggiornando quello già esistente.

 

Tutto chiaro fin qui?

Se anche tu vuoi rendere più competitiva la tua impresa e intendi beneficiare dei contributi a fondo perduto, clicca qui per ricevere la tua consulenza su misura e conoscere il tuo preventivo.

Se ti è piaciuto l'articolo, condividi o lascia un commento.

STUDIO CAGGEGI & MAZZEO
Dottori Commercialisti Associati - Revisori Legali
Via C. A. Dalla Chiesa, 16 - 95036 Randazzo (CT) - P.IVA: 04233620873 3714444418 Lun-Ven: 9.30 - 12.30; 16.30 - 19.30 / Sab. Dom. Chiuso

ACCESSO CLIENTI

RECUPERO PASSWORD

Powered by Passepartout